Forum

La Voce corre di ruga in ruga ......
Oggi è venerdì 14 dicembre 2018, 16:42

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: casa e libertà
MessaggioInviato: mercoledì 13 marzo 2013, 10:05 
Ospite ha scritto:
minch ia a rileggere ... avevate ragione, ingroia non e' arrivato alla soglia, berlusconi ha il senato, grillo vi ha rotto il cu lo e voi silenzio tombale!


avevo ragione perchè sono obiettiva , a differenza di qualcuno che scrive e si convince solo di quello che vorrebbe fosse la realtà

Berlusconi non ha il sentato, ha solo....l'uvite (leggi fifa della magistratura) ed è stato messo all'angolo dal pd e grillo che se si convincono a fare le riforme del loro programma assieme , allora si che ne vedremo delle belle

siamo in fiduciosa attesa.......


Segnala il messaggio
Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: casa e libertà
MessaggioInviato: venerdì 15 marzo 2013, 2:12 
ma che fai??? voti ingroia, perdi e sali sul carro dei vincitori??? alla faccia dell' obiettività ma la conosci la vergogna? speri che 2 tuoi avversari politici si inciucino, per mettere all' angolo un terzo , che e' il tuo terrore da sempre. mi domando e dico, se era questo che volevi, perche' non hai votato pd, o grillo?? p.s. (consiglio) a proposito di essere coerenti ed obiettivi, prima di scrivere, rileggi , quello che scrivevi in campagna elettorale!
oretta ha scritto:
Ospite ha scritto:
minch ia a rileggere ... avevate ragione, ingroia non e' arrivato alla soglia, berlusconi ha il senato, grillo vi ha rotto il cu lo e voi silenzio tombale!


avevo ragione perchè sono obiettiva , a differenza di qualcuno che scrive e si convince solo di quello che vorrebbe fosse la realtà

Berlusconi non ha il sentato, ha solo....l'uvite (leggi fifa della magistratura) ed è stato messo all'angolo dal pd e grillo che se si convincono a fare le riforme del loro programma assieme , allora si che ne vedremo delle belle

siamo in fiduciosa attesa.......


Segnala il messaggio
Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: casa e libertà
MessaggioInviato: venerdì 15 marzo 2013, 10:03 
Ospite ha scritto:
ma che fai??? voti ingroia, perdi e sali sul carro dei vincitori??? alla faccia dell' obiettività ma la conosci la vergogna? speri che 2 tuoi avversari politici si inciucino, per mettere all' angolo un terzo , che e' il tuo terrore da sempre. mi domando e dico, se era questo che volevi, perche' non hai votato pd, o grillo?? p.s. (consiglio) a proposito di essere coerenti ed obiettivi, prima di scrivere, rileggi , quello che scrivevi in campagna elettorale!
oretta ha scritto:
Ospite ha scritto:
minch ia a rileggere ... avevate ragione, ingroia non e' arrivato alla soglia, berlusconi ha il senato, grillo vi ha rotto il cu lo e voi silenzio tombale!


avevo ragione perchè sono obiettiva , a differenza di qualcuno che scrive e si convince solo di quello che vorrebbe fosse la realtà

Berlusconi non ha il sentato, ha solo....l'uvite (leggi fifa della magistratura) ed è stato messo all'angolo dal pd e grillo che se si convincono a fare le riforme del loro programma assieme , allora si che ne vedremo delle belle

siamo in fiduciosa attesa.......



se volevo vincere a tutti i costi votavo pd, due conti li so ancora fare

sta cambiando il mondo e tu parli ancora come se nulla fosse accaduto nel frattempo
il pdl è all'angolo ed ha altri problemi che quello di governare (hammamet ha un posto libero) , quindi rimangono due protagonisti della politica
il pd e m5s
vediamo cosa sono capaci di fare e se finalmente riuscissero a relaizzare almeno in parte gli 8 punti proposti da bersani non sarebbe male
io sono fiduciosa altrimenti rivoluzione civile è pronta per la prossima tornata elettorale ed io con loro


Segnala il messaggio
Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: casa e libertà
MessaggioInviato: giovedì 28 marzo 2013, 20:21 
Se le telefonate di un famoso spot allungavano la vita, le consultazioni hanno allungato la vita politica di Bersani, che ha cercato di vivere il più a lungo possibile il suo sogno di diventare presidente del Consiglio, pur rifiutando l'unica prospettiva politica che gli avrebbe potuto ragalare una chance. E' riuscito a trascinare il suo testardo tentativo, costellato di passaggi davvero patetici - come le "consultazioni" con Saviano e il Touring Club, o quelle in diretta streaming con il M5S - fino a Pasqua. Consultazioni che sarebbero potute durare due giorni, tanto bastava per verificare l'esistenza di un «sostegno parlamentare certo» alla sua proposta, sono durate per un'intera settimana, a spese del paese, e del suo bisogno urgente di essere governato.Bene, il gargamella è stato smacchiato con la trielina, cioè definitivamente caduto come occhetto, prodi e compagnia dicendo. L'arroganza è stata sconfitta ed il bettolino torna cornuto (politicamente parlando del suo rivale Renzi) e mazziato (dal suo re giorgio) a via della (perduta) Umiltà.parlava di responsabilità una settimana buttata al vento a leccare il cu.o a grillo gli farei pagare i danni Cmq poveri noi e povera Italia.


Segnala il messaggio
Top
  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: casa e libertà
MessaggioInviato: sabato 30 marzo 2013, 21:24 
Ora è definitivo: Carlo Giuliani non è un eroe. Il ricorso della famiglia rigettato a Strasburgo
24 mar 2011
77
Archiviato in: Giustizia | Permalink

Non ci sono state lacune nelle indagini che portarono ad accertare le eventuali responsabilità del Governo e delle forze dell’ordine nell’uccisione di Carlo Giuliani, il ragazzo che con altri attaccò – durante i disordini di Genova – una camionetta dei Carabinieri (v. foto), e che rimase ucciso a causa di un colpo di pistola sparato da Mario Placanica, uno dei carabinieri all’interno della camionetta.

Secondo i giudici europei, l’Italia non ha avuto alcuna responsabilità nella morte di Giuliani, dando torto ai ricorrenti su tutti i punti del ricorso, e anche su quello relativo alla conduzione dell’inchiesta, che secondo la famiglia del ragazzo, fu lacunosa e imprecisa.

Suggerito da Il Jester

Ora, sicuramente non si doveva certo arrivare a Strasburgo per intuire la verità sulla vicenda; vicenda sulla quale la sinistra in primis ci ha marciato politicamente, sfruttando la morte di Giuliani per attaccare una parte politica – il centrodestra – che all’epoca dei fatti era al Governo del paese e che gestì i disordini come meglio poté. E d’altro canto, sulla morte di Giuliani, l’episodio è ben chiaro nei suoi elementi essenziali; elementi che evidenziano le responsabilità degli attori in modo inequivocabile. Abbiamo i disordini durante il G8 di Genova: un inferno di delinquenti che distruggono la città ligure. Abbiamo un ragazzo con un passamontagna e un estintore in mano, che certo non è lì per una vacanza. Abbiamo una camionetta dei carabinieri assediata, là dove il Giuliani che brandisce l’estintore non ha certo intenzione di utilizzarlo per spegnere un qualsivoglia incendio e salvare chi è dentro la camionetta. E abbiamo un giovane carabiniere di leva dentro la camionetta, poco più che ventenne, impaurito e accerchiato da un gruppo numeroso di giovinastri bellicosi e arrabbiati. E abbiamo una pistola di ordinanza che viene tirata fuori in modo disperato, non per uccidere ma per intimorire. E infine abbiamo la tragica fatalità: un colpo sparato che accidentalmente colpisce Giuliani a morte.

Dunque una verità chiara e inequivocabile. Ma come capita spesso in Italia, i ruoli di chi ha torto e chi ha ragione si invertono. Giuliani diventa l’eroe: il ragazzo con il passamontagna e l’estintore è la vittima. Placanica diventa il criminale: il carabiniere che prende appena mille euro al mese per rischiare la vita, è l’unico responsabile di quel che è accaduto a Genova. Un’inversione che mi fa porre una domanda: ma se Placanica non avesse sparato, e Giuliani e i suoi compagni avessero distrutto la camionetta, e magari il giovane carabiniere fosse rimasto ferito, o nella peggiore delle ipotesi ucciso, avremmo avuto una saletta del Parlamento dedicata a lui?1 Credo proprio di no. In fin dei conti, era solo un carabiniere e faceva soltanto il suo dovere.

Ma la mitologia sinistra è sempre la mitologia sinistra. E in questi dieci anni, è riuscita a trasformare Carlo Giuliani in un eroe; in un personaggio senza macchia e senza paura che è andato a Genova a esprimere il proprio dissenso contro i potenti del G8 in modo pacifico… Con un estintore? Con un passamontagna? Attaccando una camionetta dei carabinieri? È questo il modo giusto per protestare in un paese democratico dove a nessuno, nemmeno al peggiore dei delinquenti, viene negata la parola o la difesa?

Link Sponsorizzati

No, non lo è. E alla fine anche la Corte di Strasburgo ha riconosciuto questa verità. Ed è certo che gli eroi italiani sono ben altri: sono tutti quei ragazzi che per senso del dovere nei confronti della loro patria e del loro popolo, assolvono i propri compiti, rischiando la vita, e spesso pure perdendola. Non certo chi usa un passamontagna e un estintore con intenti bellicosi, e casualmente nel porli in essere perde la vita. Come dice il proverbio: chi è causa del suo male pianga se stesso…


Segnala il messaggio
Top
  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 15 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Puoi aprire nuovi argomenti
Puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010
[ Time : 0.522s | 12 Queries | GZIP : Off ]